Silvia Blasi

Portavoce Movimento 5 Stelle Lazio

Perplessità su progetto messa in sicurezza Fiume Fiora

fiume_fiora_cementificazione.jpg
MONTALTO DI CASTRO – Silvia Blasi, consigliera del M5S Lazio, ha depositato un’interrogazione urgente a risposta scritta indirizzata a Zingaretti e agli assessori Civita e Refrigeri dove si chiede di operare verifiche delle procedure amministrative nell’iter di approvazione del progetto per la messa in sicurezza del fiume Fiora.
Silvia Blasi ha dichiarato: “Il M5S da sempre è schierato contro l’attuale progetto di arginatura del fiume Fiora poiché contrasta profondamente con tutte le linee guida europee sulla gestione del territorio in merito al rischio idrogeologico ed è molto distante dagli orientamenti scientifici internazionali che fanno riferimento al ripristino dello stato naturale e della funzionalità del fiume anche al fine di un uso multifunzionale e sostenibile. Il progetto attuale è stato redatto 20 anni fa senza tenere in considerazione i naturali cambiamenti del corso del fiume avvenuti in questi anni anche a causa delle ripetute esondazioni.
L’interrogazione serve a capire perché il progetto non prevede opere a monte della foce del Fiora come la messa in sicurezza della vie di comunicazione, dei ponti, la realizzazione di casse di espansione o indennizzi per gli operatori che lavorano sulle sponde del fiume.
Parallelamente va convocata urgentemente, come richiesto dal M5S Lazio, una conferenza di servizi che prenda in esame la funzionalità e la manutenzione della diga Enel di Vulci. L’interrogazione nasce dagli incontri sul territorio tra attivisti e cittadini coinvolti dove sono state manifestate numerose perplessità sul modo di operare delle amministrazioni che non coinvolgono e sono poco inclini ad accettare le osservazioni provenienti da cittadini, comitati e associazioni ambientaliste nella redazione di un progetto così impattante per il territorio e per i operatori che lavorano grazie al fiume”.