Silvia Blasi

Portavoce Movimento 5 Stelle Lazio

Parto analgesia: un primo atto in Consiglio

La cosiddetta epidurale conosciuta anche come peridurale è una tecnica farmacologica molto efficace nel controllo del dolore del parto inserita del 2008 tra i livelli essenziali di assistenza (LEA) ed è perciò un diritto delle partorienti, cosa che a volte purtroppo gli operatori sanitari omettono di comunicare alle interessate. Purtroppo ad oggi nel nostro paese manca la cultura, per così dire, sulla parto analgesia e la possibilità di ricorrere a questa tecnica è garantita solo dal 16% degli ospedali presenti sull’intero territorio nazionale.
Consideriamo che attualmente l’età media delle partorienti si è notevolmente alzata e che questo può aumentare il rischio della compresenza di più patologie oltre che di gravidanze a rischio; altre regioni italiane inoltre hanno stanziato fondi per mettere a disposizione almeno un punto nascita in ogni provincia che offra 24 ore su 24 la possibilità di ricorrere all’epidurale.
Diventa importante perciò, considerando che questa tecnica è molto diffusa negli Stati Uniti e in Europa, che non comporta gravi controindicazioni e che spesso la maggior parte delle sale parto nostrane offre tecniche non farmacologiche di trattamento del dolore, diffondere la possibilità di ricorrere alla peridurale, che lo ripetiamo, è un diritto della partoriente.
Per questi motivi ho presentato un Ordine del giorno approvato di recente che impegna la Regione a garantire che in ogni provincia vi sia un punto nascita nel quale venga resa disponibile l’epidurale in maniera gratuita 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno. Inoltre ho chiesto che vengano formati in tal senso gli operatori sanitari interessati e che in tutti i punti nascita vi sia la possibilità di ricorrere almeno a tecniche non farmacologiche di trattamento del dolore.
Credo sia una questione di civiltà oggi, quasi nel 2020, avere la possibilità di partorire un figlio senza per forza dover soffrire le pene dell’inferno come purtroppo, troppo spesso, oggi accade nelle nostre strutture.