Silvia Blasi

Portavoce Movimento 5 Stelle Lazio

Emergenza covid-19: proposte concrete per l’agricoltura

proposte concrete per l’agricoltura
proposte concrete per l’agricoltura

L’emergenza sanitaria legata al Covid-19 è una sfida senza precedenti per il nostro sistema economico e sociale. Un settore strategico fortemente colpito è quello del mondo agricolo per il quale esistono tempi di lavoro e raccolta che vanno al di là dei dettami di un decreto. Da subito è necessario fronteggiare la crisi con proposte concrete per l’agricoltura realizzabili nell’immediato e al contempo prepararsi al prossimo futuro preso atto che il virus non sparirà nei prossimi mesi.

È importante sostenere con misure urgenti il settore agricolo che sta soffrendo il momento emergenziale che stiamo vivendo. Oggi in Commissione Agricoltura e Ambiente alla presenza dell’Assessore Onorati ho presentato una serie di proposte che di seguito elenco:

alcune mie proposte concrete per l’agricoltura

  • istituire un tavolo con l’Assessorato al Lavoro e i Sindacati allo scopo di incrociare i dati dei centri per l’impiego regionali su disoccupati, cassa integrati e percettori del reddito di cittadinanza al fine di individuare personale disponibile a lavorare come bracciante agricolo;
  • porre in atto una strategia a livello regionale per il recupero delle eccedenze alimentari della filiera agricola da introdurre nella rete di assistenza alle fasce sociali più deboli;
  • sostenere i piccoli produttori agricoli impegnati nel fornire la consegna a domicilio del coltivato facilitando la messa a sistema di realtà imprenditoriali geograficamente vicine coprendo i costi di trasporto;
  • sostenere la promozione delle imprese agricole attraverso l’e-commerce;
  • porre in atto accordi commerciali con privati (autostrade, società che gestiscono stazioni o aeroporti) per approvvigionamento e distribuzione prodotti laziali;
  • attivare una campagna di sensibilizzazione al consumo di prodotti locali e made in Lazio;
  • riprogrammare la destinazione dei fondi europei per il settennio 2021/2027 allo scopo di contrastare i danni prodotti dall’attuale pandemia e consentire al mondo agricolo di affrontare le sfide future che ne deriveranno.

la lettera inviata al presidente della Commissione

Trovate tutte le proposte concrete per l’agricoltura nella lettera inviata al Presidente della Commissione Agricoltura e ambiente.

Ho appreso, inoltre, che l’Assessorato e la Direzione Regionale Agricoltura stanno applicando tutte le indicazioni dell’unione Europea e del Governo per semplificare le procedure di accesso ai fondi regionali e comunitari ricorrendo alla pratica dell’autocertificazione ove possibile. Questo è un passaggio fondamentale per consentire agli imprenditori di rispondere ai bandi ed accedere ai fondi.

Ho chiesto inoltre all’Assessore di prendere in considerazione azioni concrete per rispondere alle richieste che stanno pervenendo dal mondo agricolo: tra queste quelle che arrivano dalla provincia di Viterbo colpita nelle giornate del 23 e 24 marzo da una improvvisa ondata di gelo che rischia di compromettere il raccolto delle nocciole. È urgente perciò che la Regione si attivi per verificare lo stato delle colture e i danni provocati.

La situazione emergenziale attuale ci pone davanti a sfide nuove accelerando di fatto processi in fase embrionale nel settore sia pubblico sia privato. È dovere di tutti ed in particolar modo delle istituzioni affrontare tali sfide col massimo impegno e responsabilità al fine di ottenere quei risultati che in tempi normali avrebbero necessitato molto probabilmente dei decenni.